ossigenoterapia-iiperbarica
Uso di OTI nel recupero da incidenti muscolari
08/07/2019
simsi-oti-midollo-spinale
Terapia ad ossigeno iperbarico nella prevenzione e nel trattamento delle mucositi gastrointestinali a seguito delle terapie antitumorali: review sistematica e linea guida nella pratica clinica.
29/07/2019
Show all

Storico! SIMSI firma il protocollo Distretto subacquea ligure

SIMSI (nella foto il Presidente dottore Pasquale Longobardi) firma protocollo distretto subacquea ligure, Comsubin Marina Militare 25 luglio 2019

SIMSI Società Italiana Medicina Subacquea e Iperbarica (Presidente dottore Pasquale Longobardi) firma il protocollo distretto subacquea della Regione Liguria, presso Comsubin Marina Militare, giovedì 25 luglio 2019

Il 25 luglio 2019, in occasione del 170° anniversario dalla fondazione della prima scuola palombari nata a Genova il 24 luglio 1849, si sono riuniti a Comsubin (Le Grazie-Portovenere, La Spezia http://www.marina.difesa.it/noi-siamo-la-marina/organizzazione/comandi-basi-enti/operativi/comsubin/Pagine/default.aspx) gli esponenti della Regione Liguria e tutti Enti, pubblici e privati che orbitano intorno al mondo della subacquea per aderire al protocollo che ha sancito la nascita del Distretto Ligure della subacquea.Alla presenza del Governatore della regione, dott. Giovanni Toti (https://it.wikipedia.org/wiki/Giovanni_Toti)  e dell’Ammiraglio Paolo Pezzutti, Comandante del Raggruppamento Subacquei ed Incursori della Marina Militare, si è svolto un interessante dibattito, moderato dal dott. Paolo Ferraro e al quale ha partecipato anche il recordman Umberto Pelizzari, che ha permesso di comprendere quanto sia grande il patrimonio culturale e professionale custodito dalla Liguria in questo particolare settore.

Firma del protocollo per il distretto della subacquea ligure, Comsubin 25 luglio 2019

Alla presenza del Governatore della Liguria, dottore Giovanni Toti; dell’Ammiraglio Paolo Pezzutti, Comandante del Raggruppamento Subacquei ed Incursori della Marina Militare; l’Assessore alle Infrastrutture, Ambiente e Difesa del suolo Regione Liguria, Giacomo Raul Giampedrone; e altri dirigenti della Regione; il dottore Paolo Ferraro della Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee; il dottore Pasquale Longobardi Presidente della SIMSI Società Italiana Medicina Subacquea e Iperbarica; Assosub; Associazione Imprese Subacquee Italiane; Handicapped Scuba Association; aree marine protette della Liguria; associazioni ed enti di subacquea scientifica; diving center; ditte produttrici di attezzature subacquee. (foto Comsubin, Marina Militare)

Dagli incerti primi passi dei palombari della Marina che si avventuravano a 10 metri di profondità nei fondali del porto di Genova, il coraggio e la voglia di osare di quell’epoca ha permesso alla Liguria di compiere un balzo enorme in termini tecnologici e di capacità. Gli autorespiratori, la muta per immersioni, la maschera e le pinne sono tutte invenzioni militari che, grazie all’ingegno di persone come Angelo Belloni e Luigi Ferraro, ora sono oggetti di uso comune.
Con la sottoscrizione del Distretto Ligure della Subacquea si è avviato un percorso di condivisione che permetterà di generare progetti d’interesse collettivo che favoriranno lo sviluppo economico del territorio. La Liguria ha un complesso e vasto parterre di competenze e capacità in quest’ambito, come quello reso disponibile da Comsubin e dagli operatori subacquei delle altre Forze Armate e forze di Polizia, dai produttori di materiali per l’immersione della Liguria, dal mondo Universitario e della Ricerca, dalla diverse aree marine protette e dai numerosi operatori del settore della subacquea ricreativa.

Giovanni Toti Governatore Regione Liguria firma il protocollo del distretto per la subacquea ligure. Alla sinistra l'Ammiraglio Pezzuti, comandante Comsubin. Alla destra Paolo Ferraro della Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee

Giovanni Toti, Governatore Regione Liguria, firma il protocollo del distretto per la subacquea per la valorizzazione delle coste liguri, la promozione della informazione e della conoscenza delle ricchezze marine. SIMSI (Società Italiana Medicina Subacquea e Iperbarica) è coinvolta – insieme al Servizio sanitario Comsubin e alla Sanità pubblica regionale per la promozione e tutela della sicurezza in mare. (foto Comsubin MMI)

L’ Assessore alle Infrastrutture, Ambiente e Difesa del suolo Regione Liguria, Giacomo Raul Giampedrone ha descritto gli obiettivi del protocollo: valorizzazione delle coste liguri, promozione della informazione e della conoscenza, valorizzazione delle ricchezze marine (relitti, altro), formazione guide turistiche subacquee e naturalistiche. Realizzazione di percorsi subacquei – anche per disabili – con affondamento di relitti (imbarcazioni) o creazione di reef artificiali. Realizzazione di boe di attracco, porti turistici, moli di attracco.

Il dottore Pasquale Longobardi, Presidente della SIMSI (Società Italiana Medicina Subacquea e Iperbarica) firma il protocollo del distretto per la subacquea ligure

La SIMSI (Società Italiana Medicina Subacquea e Iperbarica) è coinvolta – insieme al Servizio sanitario Comsubin e alla Sanità pubblica regionale – per la promozione e tutela della sicurezza in mare. Il protocollo intende individuare percorsi per l’assistenza sanitaria in regime ordinario e in emergenza per la gestione degli incidenti.

La SIMSI (Società Italiana Medicina Subacquea e Iperbarica) è coinvolta – insieme al Servizio sanitario Comsubin e alla Sanità pubblica regionale – per la promozione e tutela della sicurezza in mare. Il protocollo intende individuare percorsi per l’assistenza sanitaria in regime ordinario e in emergenza per la gestione degli incidenti.

Prevista la collaborazione con l’Università. Le risorse verranno dalla collaborazione con il privato e da fondi europei. Nell’ottica della scienza dei cittadini (citizen science) i subacquei ricreativi, scientifici, professionisti, militari saranno coinvolti nella attività scientifica condotta dalla Università, dalle Istituzioni, dalla Marina Militare, dalla SIMSI. I subacquei, in collaborazione con scienziati saranno partecipi per la diffusione delle buone pratiche per l’attività subacquea e la sicurezza nell’idrospazio.

Ammiraglio Paolo Pezzuti, Comandante del Raggruppamento Subacquei ed Incursori della Marina Militare

Ammiraglio Paolo Pezzuti, Comandante del Raggruppamento Subacquei ed Incursori della Marina MilitareL’Ammiraglio Paolo Pezzuti, comandante Comandante del Raggruppamento Subacquei ed Incursori della Marina Militare, ha illustrato il progetto di un Centro iperbarico con simulatore abissale collaudato per 18 bar e impianti iperbarici per uso clinico.

L’Ammiraglio Paolo Pezzuti, comandante Comandante del Raggruppamento Subacquei ed Incursori della Marina Militare, ha illustrato il progetto di un nuovo Centro iperbarico con simulatore abissale collaudato per 18 bar (170 metri di profondità), impianti iperbarici moderni gestiti da personale altamente qualificato che saranno utilizzati per l’attività clinica di ossigenoterapia iperbarica, per la formazione e per la ricerca sia in ambito militare che civile.

SIMSI plaude a una iniziativa che è lustro per l’Italia e ci pone all’avanguardia mondiale. Certo sarà foriera di progetti di collaborazione internazionali e giunge in un momento storico dove la ossigenoterapia iperbarica è in rapida diffusione sia nelle discipline consolidate (area emergenza, ORL, ortopedia, cura della lesioni cutanee, radionecrosi) che nelle aree di ricerca (riduzione della infiammazione cronica, facilitazione della radioterapia oncologica, neurologia).

Umberto Pellizzari eccellenza italiana nel settore dell'apnea e della comunicazione

Umberto Pellizzari, eccellenza italiana nel settore dell’apnea e della comunicazione, ha presentato un filmato sulla sua importante esperienza di immersione in apnea free style. Foto Comsubin Marina Militare

Umberto Pellizzari con il dottore Pasquale Longobardi Presidente SIMSI Società Italiana Medicina Subacquea e Iperbarica

Umberto Pellizzari campione di apnea, eccellenza italiana nello sport e nella comunicazione con il dottore Pasquale Longobardi Presidente SIMSI Società Italiana Medicina Subacquea e Iperbarica durante la firma del protocollo per il distretto della subacquea ligure, Comsubin 25 luglio 2019

Come testimone della eccellenza italiana, all’evento ha partecipato attivamente il campione di apnea Umberto Pellizzari eccellenza italiana nello sport e nella comunicazione sempre attento alle iniziative importanti per l’idrospazio. Umberto ha confermato la sua partecipazione, mercoledì 18 novembre 2020 mattina, al XXIV Congresso Nazionale SIMSI, presso la Aula magna della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. E’ il prossimo anno (segnalate la data nella vostra agenda!) e ci sarà modo per celebrare il successo del Distretto della subacquea ligure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *