La Marea


N. 2
Francesco Fontana
Umberto Natoli

Dopo alcuni mesi in cui la pandemia ha fortemente condizionato e addirittura fermato molte nostre attività, torniamo finalmente a poterci dedicare a La Marea magazine, che da questo secondo numero intendiamo progressivamente arricchire di contenuti, di nuove firme e di un corredo sempre più ricco di immagini.

Con particolare piacere presentiamo una monografia divisa in tre parti sullo storico e affascinante recupero delle Navi di Nemi, la cui documentazione è stata arricchita da una riscoperta di due faldoni ricchi di foto, relazioni, stralci di giornali, appunti e disegni di archeologi che lavorarono tra il 1928 e il 1930 nell'impresa, fatta due anni fa proprio da uno di noi due sciventi, Umberto Natoli, nell'archivio dell'Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell'Arte di Roma.

Affrontiamo anche un argomento di grande interesse, la psicologia dell'immersione, con una specialista del settore, la psicologa clinica e psicoterapeuta Giovanna Gioffré che da tempo studia vari aspetti di questa importante tematica. E con il biologo marino Prof. Adriano Madonna, cercheremo di sapere molto di più su uno degli elementi in assoluto più importanti per la vita del nostro Mediterraneo, ossia la prateria di Posidonia.


... un sorriso con le vignette del Prof. Fabio Ferro

E' con vivo piacere che da questo numero La Marea magazine ospita le vignette del Prof. Fabio Ferro, urologo e chirurgo pediatra di fama internazionale, grande amico della SIMSI, ed anche appassionatissimo subacqueo. Oltre che legato alla passione per la medicina, la sua sensibilità artistica lo ha portato ad esprimersi come disegnatore e come fotografo, e negli anni 80, per pura passione, è stato uno dei più grandi reporter subacquei e di viaggio non professionisti, vincitore di vari concorsi. Ha poi sempre partecipato e continua ancora oggi a partecipare, quando i suoi fitti impegni professionali glielo consentono, a spedizioni scientifiche e storico archeologiche con la ASSO, sia in qualità di fotografo che di videoperatore sub.

Fabio Ferro nella sua professione di medico, dove non si è mai risparmiato, è considerato, per molte patologie neonatali, uno dei più grandi chirurghi pediatrici del mondo, con oltre 45.000 interventi, e ha partecipato a numerose e difficili missioni umanitarie in zone di guerra e povertà.


Su iniziativa del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stato insignito tra i 40 “eroi civili” nominati Commendatori al merito della Repubblica Italiana.

A 76 anni non riesce ad andare in pensione perché richiestissimo come medico e come docente, sempre pronto ad aiutare i bambini. Ancora oggi il fuoco sacro delle immersioni subacquee è molto vivo in lui, e aggiorna sempre le sue attrezzature fotografiche e video, e corre in mare nei pochi momenti liberi per dedicarsi alla sua passione.

Per me che scrivo queste righe Fabio, che io chiamo da tanto tempo l'Angelo dei bambini, è l'amico di una vita, il compagno di tante appassionanti ed estenuanti battute di caccia subacquea, specialmente in Sardegna, e di tante entusiasmanti esperienze fotografiche con Rolleimarine, Nikonos, custodie e flash.

Il suo talento, ma anche la sua leggerezza e il suo umorismo ci accompagneranno con le sue vignette regalandoci un sorriso. Benvenuto a bordo de La Marea magazine Fabio!

Umberto Natoli


Anno 2020

N. 2

Francesco Fontana
Umberto Natoli

Dopo alcuni mesi in cui la pandemia ha fortemente condizionato e addirittura fermato molte nostre attività, torniamo finalmente a poterci dedicare a La Marea magazine, che da questo secondo numero intendiamo progressivamente arricchire di contenuti, di nuove firme e di un corredo sempre più ricco di immagini.

Con particolare piacere presentiamo una monografia divisa in tre parti sullo storico e affascinante recupero delle Navi di Nemi, la cui documentazione è stata arricchita da una riscoperta di due faldoni ricchi di foto, relazioni, stralci di giornali, appunti e disegni di archeologi che lavorarono tra il 1928 e il 1930 nell'impresa, fatta due anni fa proprio da uno di noi due sciventi, Umberto Natoli, nell'archivio dell'Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell'Arte di Roma.

Affrontiamo anche un argomento di grande interesse, la psicologia dell'immersione, con una specialista del settore, la psicologa clinica e psicoterapeuta Giovanna Gioffré che da tempo studia vari aspetti di questa importante tematica. E con il biologo marino Prof. Adriano Madonna, cercheremo di sapere molto di più su uno degli elementi in assoluto più importanti per la vita del nostro Mediterraneo, ossia la prateria di Posidonia.

... un sorriso con le vignette del Prof. Fabio Ferro

E' con vivo piacere che da questo numero La Marea magazine ospita le vignette del Prof. Fabio Ferro, urologo e chirurgo pediatra di fama internazionale, grande amico della SIMSI, ed anche appassionatissimo subacqueo. Oltre che legato alla passione per la medicina, la sua sensibilità artistica lo ha portato ad esprimersi come disegnatore e come fotografo, e negli anni 80, per pura passione, è stato uno dei più grandi reporter subacquei e di viaggio non professionisti, vincitore di vari concorsi. Ha poi sempre partecipato e continua ancora oggi a partecipare, quando i suoi fitti impegni professionali glielo consentono, a spedizioni scientifiche e storico archeologiche con la ASSO, sia in qualità di fotografo che di videoperatore sub.

Fabio Ferro nella sua professione di medico, dove non si è mai risparmiato, è considerato, per molte patologie neonatali, uno dei più grandi chirurghi pediatrici del mondo, con oltre 45.000 interventi, e ha partecipato a numerose e difficili missioni umanitarie in zone di guerra e povertà.

Su iniziativa del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stato insignito tra i 40 “eroi civili” nominati Commendatori al merito della Repubblica Italiana.

A 76 anni non riesce ad andare in pensione perché richiestissimo come medico e come docente, sempre pronto ad aiutare i bambini. Ancora oggi il fuoco sacro delle immersioni subacquee è molto vivo in lui, e aggiorna sempre le sue attrezzature fotografiche e video, e corre in mare nei pochi momenti liberi per dedicarsi alla sua passione.

Per me che scrivo queste righe Fabio, che io chiamo da tanto tempo l'Angelo dei bambini, è l'amico di una vita, il compagno di tante appassionanti ed estenuanti battute di caccia subacquea, specialmente in Sardegna, e di tante entusiasmanti esperienze fotografiche con Rolleimarine, Nikonos, custodie e flash.

Il suo talento, ma anche la sua leggerezza e il suo umorismo ci accompagneranno con le sue vignette regalandoci un sorriso. Benvenuto a bordo de La Marea magazine Fabio!

Umberto Natoli


In questo numero

17/11/2020

Archeologia – Le navi di Nemi (prima parte)

16/11/2020

Archeologia – Le navi di Nemi (seconda parte)

15/11/2020

Archeologia – Le navi di Nemi (terza parte)

12/11/2020

Psicologia dell’immersione

09/11/2020

Biologia marina